Pelvexiser – Il metodo per allenare il pavimento pelvico

Prendete confidenza con Pelvexiser prima dell’utilizzo:

1)Prendete in mano il sensore.

2) Pompate un po’ d’aria nel sensore per aumentare la pressione nello stesso. Osservate l’aumento della pressione sull’indicatore. Premendo con il pollice e l’indice la parte centrale del sensore potete percepire l’aumento della pressione.

3) Premete la parte centrale del sensore, trattenete la pressione e poi rilasciate. Notate? Ogni minima variazione di pressione viene immediatamente indicata. Provando più volte acquisirete la sensibilità, di quanta pressione dovete esercitare sul sensore per far muovere l’indicatore. Adesso aprite la valvola per ridurre la pressione nel sensore. Se fate uscire completamente l’aria, l’indicatore mostrerà una pressione di 0 mm/hg.
Come allenare il muscolo pelvico con Pelvexiser:

1) Sdraiatevi con la schiena a terra o sul letto.

2) Introducete il sensore nella vagina fino all’impugnatura. Per facilitare l’inserimento utilizzate una crema lubrificante a base d’acqua.

3) Aumentate la pressione nel sensore con la pompetta a mano fino ad ottenere una piacevole pressione.

4) Al fine di esercitare pressione sul sensore con il muscolo pelvico immaginate di volere interrompere il flusso di urina. Potrete riscontrare immediatamente i risultati della vostra contrazione seguendo il movimento dell’indicatore. Mantenete brevemente la contrazione e riposatevi poi rilasciando i muscoli.

5) Ripetete la sequenza - contrarre i muscoli - mantenere la contrazione - rilasciare i muscoli - circa 30 volte per esercizio. All’inizio può risultare difficile, l’importante è tuttavia non sforzarsi troppo! Anche con un piccolo spostamento dell’indicatore si ottiene già un considerevole effetto per l’allenamento del muscolo pelvico.

6) Interrompete l’esercizio dopo trenta ripetizioni. A tale scopo fate uscire innanzitutto l’aria dal sensore aprendo la valvola. Estraete poi il sensore dalla vagina.

7) Risciacquate il sensore con dell’acqua, facendo attenzione che l’acqua non entri nei tubicini dell’aria.

8) Ripetete l’esercizio due volte al giorno. Non esagerate con l’allenamento, soprattutto all’inizio. Non effettuate più di trenta ripetizioni per allenamento, la Vostra muscolatura del pavimento pelvico non può essere sottoposta a sforzi eccessivi – non affaticatevi troppo e godetevi dopo l’allenamento una meritata pausa.

Un allenamento regolare è determinante per il successo. Anche se non avete mai provato prima, dopo circa una settimana sarete già in grado di vincere una resistenza di 5 mm/hg. Continuate ad allenarvi e noterete gli effetti benefici! Dopo poco tempo il vostro muscolo pelvico sarà in grado di esercitare un aumento di pressione sul sensore di 10-20 mm/hg. Non appena notate che gli esercizi diventano troppo facili, potete semplicemente aumentare la pressione base del sensore. Per esempio, se finora avete effettuato gli esercizi con una pressione base di 50 mm/hg potete aumentarla a 80 mm/hg. Questo aumento di pressione renderà l’esercizio in un primo momento più difficile e allo stesso tempo aumenterà l’efficacia dell’allenamento.